Cortilia, il biologico a casa tua e non solo

Da quasi un mese Cortilia arriva a casa mia per provare il nuovo servizio che da poco ha inaugurato a Torino. Consegne settimanali, abbonamento on line. Frutta e verdure biologiche da fornitori della cintura torinese. I migliori produttori direi. Produttori che ho già tutti recensito e di cui ho parlato in questi anni. Qualche esempio Fontanacervo, Frutto Permesso. Nelle settimane di vacanze isolane ho deciso di regalare le consegne alla mia amica Daisy, e vicina di casa, super esperta di prodotti buoni, e la fortunella nel pacco ha trovato anche la carne cruda, mica va sempre così bene il bottino. Mi arriva questo racconto mentre sono in viaggio sulla nave e mare forza 9. Mi piace iniziare a raccontarvi questa avventura così…con una condivisione poetica.

CAPITANO – Nostromo! Nostromo!

NOSTROMO – Che c’è?
CAPITANO – Dà voce alla ciurma!Qui coliamo a picco! Presto!
NOSTROMO – Forza, ragazzi! Imbrigliate la vela maestra! Ventaccio soffia fino a scoppiare!                                             “La Tempesta” William Shakespeare

La mia amica sotto coperta con voce composta dice al mare di star calmo!

A lei l’isola, la Sardegna.

A me il suo bottino da terre sabaude.

Per mille leghe di mare!, un bottino di frutta e verdura di stagione di Tartare di carne Piemontese, Robiola d’Alba che arrivano direttamente da Cortilia, il primo mercato agricolo online che mette in contatto consumatori e agricoltori locali.

Cortilia sta godendo di un grande momento di entusiasmo e mi incoraggia ad assaggiare tutto.

Ingredienti di passaggio per la mia cena di stasera: Robiola d’Alba con erba cipollina di  Cascina Fontacervo, sentori erba odorosa e Tartara Piemontese Cooperativa agricola Buschese.

Per chi non lo sapesse il fassone è una razza bovina autoctona del Piemonte dalla carne tenera e magra. La carne Tartara si può preparare in mille modi,  macerata in olio e limone, con solo un goccio d’olio, con aglio e salsa di soia, alla francese, ma noi la facciamo a modo nostro tenero e simbolico.

Filetto finemente tritato trasformato in una larga polpetta dove vi adagio cipolle di tropea, capperi su un fondo di anello di limone.

La mia mano amalgama il tuorlo d’uovo, assolutamente cotto, con senape di Meauxpiù dolce, olio toscano, sale e l’alchimia ha luogo.

Voilà pongò davanti agli occhi la mia Tartara del Capitano.

DSCN7572

Non concedo più le mie cassette di Cortilia in regalo, sappiatelo. Se volete, potete però, chiedermi il codice sconto amica…vicina di casa e anche distante.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: