Play with Food- La scena del cibo a Torino

Certe cose succedono solo a Torino, perchè solo a Torino si possono fare follie degne di grandi professionisti che mettono insieme competenze e arte, cuore, perfezione e magia. 

Play with Food – La scena del cibo, giunto quest’anno alla sesta edizione, è il primo festival di arti visive e performative interamente dedicato al cibo, ideato e curato da Davide Barbato e Chiara Cardea.

Play with Food passa da marzo a ottobre, grazie alla sua inclusione nel calendario ExpoTo 2015, il palinsesto di eventi della Città di Torino legato all’esposizione universale. Inoltre il festival raddoppia la sua consueta durata, da 1 a 2 settimane.

Anche quest’anno il programma offre progetti selezionati attraverso un bando d’idee rivolto ad artisti, videomaker, fotografi, teatranti, drammaturghi, coreografi, grafici, e creativi di ogni disciplina, provenienti da tutta Italia.

Il festival – partito da un’idea dei Cuochivolanti, dal 2006 impegnati sul doppio fronte del teatro e della cucina, – nasce nel 2010 con l’idea di dar vita ad un evento multidisciplinare in grado di raccogliere le proposte di artisti capaci di confrontarsi in modo creativo con il tema del cibo, per riportarlo al centro di una riflessione artistica, politica e filosofica, senza trascurare il gioco e il divertimento.

12138388_1001929616517408_7031634462895126208_o

Da stasera mercoledì 14 a venerdì 16 ottobre saranno protagoniste le ormai proverbiali Underground Dinner, cene artistiche e performative realizzate in location inusuali e segrete, che verranno svelate unicamente ai partecipant. Ciascuna cena sarà firmata da diversi chef e artisti: s’inizia con Cocciniglia, cena cinematrografica del duo Ottaponta (TO), cucinata da Anna Blasco; si prosegue con Menu Musicali, cena performativa di Teatro alla Coque (MI-PC), cucinata da Cuochivolanti; da ultimo, ma per primo per me, prenotate la serata, Come l’acqua bolle – ricordi culinari cena performativa di Crossing Changes (RM), cucinata da Sara Carenzi e Norma Magagna  di Cenerentola Prêt-à-Manger che non dovete perdervi assolutamente. Conosco Sara da più di un anno e il suo cibo cura l’anima e le relazioni. Farete un’esperienza che va oltre il cibo, passa dalla magia alle costellazioni. 

12140614_1001930179850685_1184998843370893325_n

Sabato 17 si abita uno spazio molto urban il Samo, per la chiusura ufficiale del festival: aprirà la serata il debutto assoluto del graffiante spettacolo teatrale La carne è debole di Giuseppe Lanino (MI), performance dedicata al tema degli allevamenti intensivi. L’aperitivo d’apertura sarà a cura di Il Gusto di Carmilla e Samo. Si proseguirà dalle 22.00 con festeggiamenti e dj-set di LOLLONE (Funky / Hip Hop) fino a tarda notte.

12115893_1001929739850729_8768565288545486436_n

Domenica 18, alle 10.30 chiusura inconsueta con l’ormai consueto appuntamento al CineTeatro Baretti: la CineColazione in collaborazione con il Centro Nazionale del Cortometraggio. La colazione sarà a cura di Giuliano Caffè.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: