Il Pranzo Presidenziale alla Giornata Nazionale Svizzera ad Expo2015

Oggi è la giornata nazionale della Svizzera a Expo Milano 2015, 18 maggio, una grande festa in onore alla confederazione.

Il padiglione svizzero all’Expo 2015 ha festeggiato la Giornata Nazionale con una grande parata e una cerimonia ufficiale che ha inaugurato nell’Expo Centre dalle 10.30 di questa mattina.

IMG_0551

Hanno partecipato le delegazioni dei cantoni e il presidente della Confederazione Svizzera, Simonetta Sommaruga insieme ad altri rappresentati politici della Confederazione, nonché giornalisti e ospiti d’eccezione. La giornata ha visto la parata di diversi cantoni con il loro apporto folcloristico: il carnevale di Basilea, gli sbandieratori di Uri, le danze dei Grigioni per tutto il Decumano sino al raggiungimento del padiglione svizzero. La delegazione dopo aver visitato le torri e l’intero padiglione, ha proseguito con il pranzo nel salotto riservato al secondo piano del Padiglione svizzero. Un giovane chef di Ginevra ha preso i comandi della cucina e per la prima  volta nella sua vita ha preparato il pranzo presidenziale. Mi sono chiesta cosa significhi per un giovane cucinare per il presidente del suo paese? Interpretare i gusti, cogliere l’evento e restituire con tantissima responsabilità il momento conviviale più importante. Il suo nome  è Jean-Yann Fuchs, ventotto anni, ha uno sguardo intenso, il sorriso che contagia e l’ironia giusta per un lavoro che ti sottopone a momenti di forte tensione.

IMG_0537_2

L’ho visto lavorare con tenacia, passione e una gentilezza fuori dal comune. Intrufolata in cucina ho potuto  assistere alla preparazione dei piatti, fotografarli e fargli qualche domanda. ‘La presidente ha chiesto un pranzo leggero e vegetariano, pasti che lei predilige’. Jann è riuscito a preparare dei piatti di una semplicità imbarazzante. Un antipasto, un primo e un tris di dolci. 

‘Come ti senti a cucinare per il Presidente?’ – Gli ho domandato. ‘Onorato ed emozionato, una bella sfida’ ha risposto. ‘Come hai scelto il menù?’. E Jann: ‘Ho scelto per la semplicità, selezionando prodotti italiani come il pecorino e le verdure che conferiscono leggerezza e freschezza al piatto’.

IMG_0634

Un “Millefeuille” di verdure grigliate e formaggio di capra e salsa di peperoni. Un risotto alle piccole verdure e patate viola croccanti e per chiudere il pranzo tre dolci tipici del ristorante del padiglione svizzero. La meringa con doppia panna della Gruyère, il Tiramisù rivisto dallo chef con Läckerli di Basilea e un liquore alla ciliegia e il dessert ai frutti di bosco.

IMG_0576_2

IMG_0640

Un pranzo presidenziale all’insegna della leggerezza e della semplicità in completa coerenza con l’intervento di Simonetta Sommaruga durante la cerimonia di apertura.

“Un’esposizione mondiale è sempre anche una mostra su noi stessi; sul nostro modo di convivere e su come formiamo e modifichiamo il mondo. Scegliendo il tema “nutrire il pianeta” gli organizzatori hanno lanciato un segnale chiaro. Il tema va illustrato in tutti i suoi aspetti. Proprio nel caso dell’alimentazione noi tutti sappiamo che nutrizione significa anche: Emergenza e carenza. Fame e sofferenza. Sfruttamento selvaggio e spreco.”

IMG_0560_2

Ha sottolineato l’importanza di fare scelte concrete e individuali per combattere l’eccessivo consumo delle risorse del pianeta cominciando con scelte individuali responsabili. Questo pranzo presidenziale ha dato esempio di ciò che ha dichiarato. Un giovane chef svizzero ha interpretato alla perfezione le sue intenzioni lanciando un messaggio preciso. Anche alla festa Nazionale  della Svizzera si può gioire di un pranzo presidenziale sobrio e di una qualità superiore all’insegna, della sostenibilità, l’ambiente e la salute.

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: