Da lunedì inizio la dieta, pes-coj e capunet

Siamo alla fine della stagione dei cavoli e io non posso lasciarvi per terminare queste splendide verdure con una ricetta piemontese, ma molto eclettica e adatta a tutte le nazioni. Si trovano dal Messico al Giappone passando per Caluso. Sono degli involtini di verza e ogni provincia del Piemonte ha il proprio condimento e un nome tutto suo. Io vi darò tre ricette, una tipica del canavese e l’altra  più della zona del torinese e non solo. E’ un ottimo piatto leggero, completo e adatto per qualsiasi dieta. E’ un piatto che adoro, in famiglia la si fa anche una volta a settimana al posto della carne. In realtà vi do più varianti perchè per fare le nostre diete occorre variare, spaziare, divertirsi e l’involtino di verza si presta a tutto, anche al pesce, al tonno, al baccalà, al ripieno di riso e verdure. 

Ricetta di Vanda: ricetta leggera e non troppo grassa.

Foglie di verza, burro, parmigiano, e spezie.

Fate sbollentare le foglie e lasciatele raffreddare. Poi mettete un ricciolo di burro un po’ di parmigiano per tutta la lunghezza della foglia e le spezie saporita ( una bustina che non si trova più dappertutto, ma era quella che usavano le nostre mamme). Arrotolatele su se stesse e mettete in forno per 15 minuti a 180 gradi con grill.

Ricetta di due cuori: dietetica.

Se volete non usare il burro e il parmigiano, provate la variante con pan pesto acciughe e capperi. Stessa cottura con grill per #samsungsmartchef #3oven

Stesso procedimento, stessa cottura. Uno tripudio di gusto e più leggero. Evito di friggere gli involtini per questioni di coerenza per il mio ruolo in questa rubrica. Sappiate che il forno è un ottimo sostituto sano per qualsiasi cottura. 

©SERENABASCONE2015_Saracco4Ricetta classica: trito di arrosto di carne di vitello, uno spicchio di aglio trito fine, una foglia di lauro, rosmarino, cipolla, parmigiano, uova, mollica di pane ammollata nel latte. Sale pepe e noce moscata.

La verza contiene tante proprietà come tutte le crucifere.  La vitamina A, essenziale mantenere attiva la nostra vista e fa bene alla pelle, vitamina C, fondamentale per il sistema immunitario, e vitamina K, molto importante per la coagulazione del sangue. Inoltre, la verza è ricca di sali minerali come il potassio, il ferro, il fosforo, il calcio e lo zolfo (motivo dell’odore durante la cottura, trucco meno cuocete meno si sprigionerà l’odore, più sarà indicativo che la verza non sta perdendo le sue proprietà), elementi indispensabili per la costituzione di cellule e tessuti e per l’idratazione cutanea. Quest’ortaggio contiene poche calorie e pochi grassi e ha un buon potere saziante. ©SERENABASCONE2015_Saracco5Vi lascio con queste due bellissime foto che Serena Bascone ha fatto ai miei pes-coj, chi le ruba scomparirà immediatamente. Che è anche un buon modo per dimagrire. Ma questo è argomento per la prossima volta.

Annunci