Da lunedì inizio la dieta..con il mio forno #3oven della Samsung

Vi ho abbandonato per il mese di gennaio, chiedo venia, ma ho dovuto lavorare su più fronti. Tra le altre cose, gennaio è un po’ come il lunedì ci si mette un sacco di obbiettivi (tra cui le diete), ma poi aumenta la frustrazione di non riuscire già dai primi passi a mantenersi le promesse. Insomma tutto ciò che è legato al nostro cibo sono spesso illusioni. Chi è rotondetto dice che mangia poco, chi è magro dice che mangia tantissimo. Ci raccontiamo in buona fede  un sacco di frottole, perchè la percezione e i messaggi del nostro stomaco non coincidono spesso con il nostro senso del reale che il cervello ci comanda. Sono due mondi separati, due bilance che hanno tare diverse: il cervello e lo stomaco vanno spesso per percorsi differenti. Quello che dobbiamo cercare di fare è bilanciare i due emisferi facendo dialogare questi organi con un unico linguaggio e allora come vi ho detto negli altri post, è inutile dirsi di mangiar meno, lo stomaco non capirebbe bisogna dirgli che mangeremo diverso, introducendo e non togliendo, sostituendo e non privando.

Per sperimentare metodi di cottura nuovi è arrivato per incanto un nuovissimo strumento “supersonico”. Sono stata selezionata con altri 5 blogger in tutta Italia per provare il forno della Samsung, 3Oven. Un forno in cui si può cuocere più pietanze contemporaneamente separate da una piastra isolante con tempi e temperature diverse.

Così ho cucinato per voi, una cena leggera dedicata al corpo e alla mente, e ho messo a dura prova subito il mio forno. Merluzzo nel piano di sotto e zucca nel piano di sopra. Bè oltre all’efficienza e alle alte temperature non raggiungibili con un forno normale anche gli odori non si sono contaminati e io sono rimasta a guardare la luce del forno come la prima volta.

Con il consulto della mia vicina Sara di Cenerentola Pret a Manger ho provato a fare un tortino di zucca con purea di mele e cipolle caramellate e un classico merluzzo mediterraneo con pomodori, capperi e olive taggiasche. Quello che mi piace nella cottura a forno, e specialmente con questo forno, è che si possono diminuire tantissimo i condimenti quasi a zero e giocare con i gusti. Il forno è ventilato e lascia le pietanze umide.

TORTINO DI ZUCCA

INGREDIENTI per 2/4 persone:

1 quarto di zucca mantovana, 1 cipolla, 1 mela. Bom!

PREPARAZIONE :

Tagliate a fettina di 1 centimetro la zucca, a fettine, mettete al forno pre-riscaldato con un po’ di sale e un filo d’olio, insieme ad un coccio sullo stesso piano con la mela tagliata a fettine. In un pentolino mettete le cipolle rosse, un cucchiaio di zucchero e acqua q.b. Dopo 15 minuti a 220 gradi era tutto pronto. Ho schiacciato le mele con un po’ di cumino,e ho intervallato le fettine di zucca con la purea di mele, un’altra fetta di zucca e uno strato di cipolle caramellate. Sopra poi ho fatto una salsina con prezzemolo tritato e olio. Era  un piatto succulento, leggero e sano.

IMG_6257 IMG_6265

MERLUZZO ALLA MEDITERRANEA

Merluzzo dissalato, 1cipolla rossa, 6 pomodorini ciliegia, una passata di pomodoro in barattolo, capperi per salare, olive taggiasche 4 o 5 giusto per dare gusto. Messo in forno a 220° per 20/25 minuti.

PREPARAZIONE: Ho messo tutto in teglia con il merluzzo  a quadrotti, senza salare nè oliare, le olive e i capperi ci hanno pensato loro.

 

IMG_6266

 

E’ una cena bilanciata, sana senza troppi condimenti, ma gustosa. Cosa ve ne pare? A volte basta un forno per cambiare le proprie passioni e abitudini. Ho già preparato altre cene sane e leggere per voi, presto ve le scriverò!! Ma ci sono altre novità oltre il mio formidabile forno, ogni piatto, un segreto svelato….Alla prossima e fate la scale a piedi.

 

Annunci