Eh che cavolo…Da Lunedì inizio la dieta.

Dopo giorni di assenza chiedo venia a chi aveva cominciato a seguire la mia rubbrichetta di pillole per la buone salute. Ma in queste due settimane, forse anche a causa della stessa rubrichetta sono stata invasa da collaborazioni ed eventi, inviti e progetti. Insomma inizio a pensare che vogliono farmi smettere di scrivere, ma non ci riusciranno. In queste settimane dopo la rassegna dei mitici cereali integrali vi volevo parlare di due concetti fondamentali. Il primo sono le calorie inutili, l’altra sono i cavoli anche a merenda.

Brassicaceae_spp_Sturm30

Le calorie inutili, sono quelle di cui puoi fare a meno….quelle che inciderebbero incredibilmente sul budget di grasso giornaliero senza apportare nessun effettivo beneficio. Per cui ogni volta che mangiamo chiediamoci se è necessario, se è veramente buono, se vale la pena. Se piuttosto di mangiare quell’intingolo, non sia meglio aspettare un piatto migliore o magari il dolce di cui andiamo pazzi che arriverà? Non è necessario ingurgitare la qualunque senza riflettere, l’importante è capire cosa ci piace veramente e andarne alla ricerca. Parlo non solo di quando si sceglie di mangiar  fuori, scegliendo il ristorante di qualità, piuttosto che quello della quantità. Meglio spendere un po’ di più e magari mangiar fuori una volta in meno. Si diminuiscono i grassi, gli alcolici, i burri e si evita di appesantire il fegato.

Fatta la morale, vi parlo dei cavoli vostri, amati cavoli che in genere e troppo spesso ci interessiamo a quelli degli altri senza prenderci cura e coltivare i nostri amorevolemente. Qual è il prodotto di stagione per antonomasia invernale? Ma la famiglia dei cavoli!! Ce ne sono di tutte le forme, dimensioni e colori e di tante specie e hanno un sacco di proprietà che fanno bene. O meglio per così dire se sono così tanti e tutti concentrati nel periodo più freddo non ci stanno provando in tutti i modi a dirci qualcosa? Non dovremmo forse metterci in ascolto di quello che la natura prova a dirci? E non sarà che i cavoli ci dicono in massa e in coro???

M A N G I A T E C I!

Andiamo in esplorazione nella grande famiglia delle crucifere o brassicacee : cavolo verza, cavolo cappuccio, cavolo rosso, cavolfiore, Broccoli, cavoli di bruxelles, rapa, cime di rapa, ravanello, senape, il broccolo romano..la rucola.

IMG_3345

I cavoli sono alimenti preziosi per i loro principi nutritivi: potassio, calcio, fosforo, ferro, acido folico, vitamina C. Contengono inoltre principi attivi anticancro, antibatterici, antinfiammatori, antiossidanti, antiscorbuto. Sono depurativi, rimineralizzanti e favoriscono la rigenerazione dei tessuti. Il cavolo ha proprietà riscaldanti, toniche, vitalizzanti, costruttive e antiacide. Il cavolfiore è consigliato in caso di diabete perché le sue proprietà contribuiscono a controllare i livelli di zuccheri nel sangue. Utile per combattere le infiammazioni delle vie respiratorie, artrosi, gastriti.

IMG_4507

Considerate che contiene più ferro a caloria di una bistecca. Abbassa la pressione e protegge il cuore e le arterie. Per non alterare tutte queste caratteristiche è meglio una cottura al vapore e non superare i 5 minuti. Conserverete tutte le fibre  e le proprietà benefiche necessarie.

Il migliore fra tutti è il cavolfiore, a seguire il broccolo romano, poi la verza, cavolo cappuccio, broccoletto e quello siciliano a seguire.

Una cena perfetta per la nostra dieta? Un cavolfiore a vapore con pesce azzurro e limone al forno e una bella mela e le proprietà diuretiche notturne saranno assicurate con conseguente perdita di peso mattutino. Prossimamente la ricetta delle lasagne di cavolo e scamorza che vedete in foto….devo provare un forno nuovo #Samsungs #3Oven, ma questa è un’altra storia.

Annunci