Siamo tutte Cenerentole al contrario

in-extremis-bodies-with-no-regret-remmidemmi-sandro-giordano-1Siamo tutte Cenerentole al contrario, inseguendo una fiaba che ci ha sviato. Volevamo la scarpetta, il principe secondo i canoni imposti e invece ci siamo ritrovate adulte e schiantate con tutta una realtà da re-inventare e un sè da ricostruire. Capirne i gusti, i capelli, cosa ci piaceva, scegliere il nostro stile e le nostre passioni. Passare da un’esperienza ad un’altra sbattendo di fronte a principi azzurri precostituiti, quei principi di cui ti hanno raccontato. Lo volevi laureato, di buona famiglia, talentuoso, socialmente inserito, con i buoni modi e le buone maniere nei posti giusti e scappa con la donna acqua e sapone della porta a fianco. E quel principe ti porta via i sogni, il cuore, la pancia l’utero e tutto ciò di femminile che ti restava. Oppure ci ostiniamo ad inseguire lavori e impieghi vuoti e rassicuranti, di quelli che ti hanno detto che ci voleva il posto fisso per sistemarti a vita. Favole su favole. Siamo tutte Cenerentole al contrario alla ricerca di noi stesse in un percorso che dura tutta una vita. E’ necessario tornare a guardarsi dentro per capire dove è la nostra natura e cosa ci corrisponde. Siamo donne alla ricerca di un senso di noi. Donne in carriera che cadono dai tacchi, madri prolifere con seni ridondanti, amanti, compagne, single, vere, finte ma spesso ci schiantiamo nell’inseguire affannoso di qualcosa fuori di noi.

in-extremis-bodies-with-no-regret-remmidemmi-sandro-giordano-9

Ecco cos’è Cenerentola Pret a Manger, è un luogo dove puoi essere te stessa, arredato con cura e oldstyle con dispense retrò e poltroncine, con cibo semplice, ma genuino e con donne schiantate sui muri dalla sala da pranzo, della mostra fotografica di Sandro Giordano, nel progetto fotografico __In Extremis (bodies with no regret) dove

“Una metafora sulla natura travolgente dell’attaccamento umano ai beni materiali vede immortalate rovinose cadute di donne nella vita quotidiana”.

Quelle donne siamo un po’ tutte noi, ma con la speranza che cambiando punto di vista ci possiamo risollevare e ricostruire partendo da ciò che si è.

sandro-giordano-face-plants-falling-down-designboom-09

Sara è questo l’emblema della Cenerentola al contrario, come dice lei, e la sua carrozza trasformata in una zucca l’ha portata fino a qui nel suo piccolo locale lungo le rive del Po. Da scenografa si è riscoperta capace e amante della cucina e ha costruito il suo personale luogo con una piccola vetrinetta dove l’unica cosa che puoi fare è fermarti davanti ad un vassoio di melanzane al forno. Perchè il cibo serve a questo, ad un certo punto ti fermi e osservi cosa scegliere davanti a quell’immobile vetrinetta in cui tutto si riduce ad un gusto e ad un sapore. Una piccola gastronomia da portare via o da gustare trespolate sulla sedia, ricordando di stare salda perchè puoi sempre cadere. 1957631_649215621834431_5668726070396543315_o

Occhiali grandi, foulard spagnoli colorati, belle persone che vanno e vengono e quella sensazione che tra un timballo di ceci, un pollo al timo e due cavolfiori gratinati e una torta vegana alla banana e cioccolato tu puoi smettere di essere tutto e manifestare te stessa. E in più è sotto casa mia. Che dobbiamo fare…..dopo aver battuto il naso tante volte potete venire qui.

Sandro_Giordano_Photo_series_in_extremis_bodies_with_no_regret_fallen_people_hashslush_cover

 

Corso Casale 104, 10131 Torino, tel +39/3491825534, www.cenerentolapretamanger.it

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: