Da lunedì inizio la dieta…senza semi non potremmo vederne i frutti

Buongiorno, per questa settimana come promesso ho un altro consiglio per la nostra alimentazione. Qualcuno mi ha già detto che ha provato a fare la bevanda con risultati differenti. Non demotivatevi, provatelo in più versioni con thè verde, con quello nero o rosso, evitate di associarlo a quelli già speziati onde evitare di avere gusti nauseabondi, ma andiamo a fare la spesa.

Questa settimana desidero riempirvi la dispensa di semi. Proprio così, alimenti fondamentali per la nostra quotidianità. Ma prima di questo aspetto più pratico c’è un aspetto più filosofico. Per fare una dieta di qualsiasi tipo, e qui non si sta parlando solo di dimagrire, ma di disintossicarsi, di far fronte a qualche allergia, è necessario lavorare sull’autostima e individuare una qualsiasi cosa di noi che è in grado di creare. Sapete scrivere? fatelo, Dipingere, cantare, ballare, vi piace la ceramica iscrivetevi ad un corso. Permettetevi in questa settimana di individuare una vostra dote artistica e iniziate a farla. Per l’autostima…è un discorso lungo per qualcuno di noi, ma è necessario iniziare a guardarsi con occhi diversi, dobbiamo iniziare a prenderci cura di noi dalle piccole cose, pensando che siamo l’essere più prezioso sulla faccia della terra e andiamo coltivati protetti e curati. Cosa c’entra la dote artistica con l’autostima? C’entra iniziando a tirare fuori un nostro piccolo talento lo riconosceremo e penseremo: però sono brava a fare questa cosa….

Torniamo alla spesa segniamo: Semi di lino, semi di girasole, semi di sesamo, semi di zucca, semi di chia, e un po’ di frutta secca, mandorle, noci e nocciole. Esistono già pacchetti di mix di semi in tutti i negozi biologici che troverete nel quartiere.  Altrimenti componeteli voi stessi in qualche bel barattolo con un piccolo nastrino e un etichetta per riconoscerli. Il mio mix preferito è: lino, sesamo,girasole, zucca e qualche mandorla. Shakero bene e tengo in dispensa. Ogni seme può essere usato anche separatamente per cui tenetevi il restante da una parte.

IMG_2794Qualche proprietà? Va bene.

Semi di lino: Gandhi disse: Ovunque i semi di lino divengano un cibo comune tra la gente, lì ci sarà una salute migliore”. E’ facile intuire quindi quanto preziosi siano questi piccoli semi a livello nutrizionale, forniscono infatti Omega 3 e sostanze anticancerogene come i lignani. Fanno benissimo all’intestino ma ricordate di pestarli o tritarli per far uscire la mucillagine.

Semi di girasole: contengono sia acidi grassi essenziali che vitamine. Campioni di acido folico, particolarmente consigliato in gravidanza e di acido linoleico, impiegato da parte del nostro organismo per la formazione degli acidi grassi omega 3, importanti per proteggere il cuore. Essi contengono vitamine del gruppo B e vitamina E, antiossidanti e contro l’invecchiamento delle cellule. Tra i sali minerali contenuti nei semi di girasole, ritroviamo la presenza di ferro e di zinco, oltre che di fosforo. Presentano, inoltre, un contenuto importante di magnesio e di potassio. Aiutando così periodi di grande stress e chi soffre di emicrania.

Semi di zucca:  contengono tante proteine e di un uguale quantitativo di vitamine (E) e oligoelementi, (magnesio, sodio, zinco, selenio) e acido linoelico.

Semi di sesamo: ricchissimi di nutrienti e oligoelementi come il ferro, fosforo, magnesio, silicio, acidi grassi essenziali, lecitina e in maggior parte calcio. Rafforzano il sistema immunitario e aiutano il sistema nervoso. Un barattolo che non deve mancare nell’armadietto è il Gomasio un preparato a base di sesamo e alghe e sale marino che riduce il contenuto di sale negli alimenti.

Per i frutti secchi sappiamo già tanto sulle loro funzioni, io generalamente consiglio 3 noci al giorno per gli uomini e 3 mandorle alle donne, durante la giornata quando vi viene fame.

IMG_2872Per gli usi di tutte queste creature oleose la prima regola è non abbondarne. Prendeteli al mattino un cucchiaino misto nello yogurt magro o senza nulla a digiuno. Mettetelo nelle verdure e nelle insalate, aggiungeteli al pane. Nutrono, sfamano e fanno bene. Metteteli ovunque perchè rallegrano.

1234220_804397506286666_6366912560376018933_n

La mia insalata: insalata verde, carote e sedano rapa tritato crudo, germogli di lenticchie (prossimamente su questo blog), semi di girasole, gomasio, semi di canapa, Soyu o salsa di soia, Olio extra Vergine di Oliva Biologico Pruneti (premio per il miglior olio biologico al mondo). Solo le cose più buone ricordatevi che state sfamando l’essere più prezioso sulla faccia della terra, Voi.

 

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: