Lo Chalet Capricorno, 1800 mt di bontà.

Adoro la montagna d’estate, mi calma, mi riequilibra, è energia verde. Il colore dei prati serve a calmare, il bosco è energia femminile ed è utile abbracciare qualche albero nel vostro errare.

IMG_0707Lo chalet Capricorno si trova a Sauze D’Oulx al margine del bosco e ai piedi di una pista da sci famosa tra gli autoctoni, Le Clotes che è la pista che ti riporta alle case, dopo lunghe sciate. Lo Chalet Capricorno è famoso ed è punto di ristoro da sempre, ma il 26 luglio ho potuto goderne le versione estiva e ne sono rimasta particolarmente colpita. Si riesce a raggiungere in auto, ma la passeggiata di qualche km è molto piacevole dal centro del paese e la consiglio dato l’apporto calorico dei pranzi di montagna. Un luogo per passare un week-end in totale armonia con la natura e di un romanticismo inaspettato. Già nell’avvicinarsi la musica in filo diffusione ti raggiunge dagli alberi intorno. Il legno dà immediatamente una sensazione di intimo e un abbraccio caldo arriva dal personale premuroso e gentile. Gli arredi sono scelti con cura e ogni oggetto racconta una storia, come le statue degli originali proprietari che proprio su queste montagne si innamorarono. Non per nulla allo Chalet Capricorno in inverno si arriva nelle notti di luna piena con la motoslitta volendo e per chi vuole ci si può sposare sugli sci, in total-white, pranzare allo chalet e passare la prima notte di nozze tra l’abbraccio delle montagne.

Una particolare attenzione è per la cucina che quassù prende una connotazione di eccellenza  HACM, l’Accademia dell’Alta Cucina di Montagna di cui lo Chalet Capricorno porta a testa alta la designazione con lo chef Fabrizio Barbero, lo chef più votato per il premio Gubbio 2013.

Sabato 26 luglio ho avuto il piacere di conoscere la cucina del ristorante Naskira (la stella più luminosa della costellazione Capricorno), dello Chalet con i prodotti scelti per l’occasione da Confagricoltura Torino, il pesce d’Acqua dolce del Piemonte e il mio ormai affezionato Erbaluce di Caluso che diventa vino ufficiale del primo anniversario dell’HACM. Le aziende Silva, Gnavi Carlo, Emanuela Piovano, Cantina Produttori Erbaluce di Caluso hanno accompagnato l’aperitivo in terrazza, mentre durante il pranzo i vini erano dell’azienda Cieck.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un pranzo su una terrazza circondata da stelle alpine musica e natura, sole, aria fresca e la voglia di rimanere qualche giorno in più.

Le iniziative allo Chalet Capricorno non finiscono e il buon cibo si accompagnerà a ottima musica jazz, un connubio perfetto per passare dei momenti veramente indimenticabili.

Vi lascio due eventi speciali.

Il 9 agosto, “Aperi Jazz…….per chi parte” sarà ritmato dal MARCO PARODI TRIO, formato da MARCO PARODI (chitarra)– ENRICO CIAMPINI (contrabbasso) – LUCA RIGAZIO  (chitarra). Tre musicisti che attingono sia dal repertorio americano sia da composizioni originali, rare e preziose melodie tutte da scoprire, nella tradizione dei trii interpretati dai grandi maestri della chitarra. Una carrellata di brani dove nulla è dato per scontato se non la passione per la musica, la voglia di divertirsi e di lasciarsi andare alla pura interpretazione degli stessi artisti.

Il concerto sarà preceduto da un ricco aperitivo a buffet a base di delizie dolce e salate del ristorante Naskira, fiore all’occhiello dello Chalet.

Il 13 Settembre, l“Aperi Jazz …per chi torna” saluterà poi l’estate con il gruppo musicale TRIBUTE TO JAY AND KAY, formazione nata da un’idea di Joseph Burnam e Gianfranco Marchesi, trombonisti dell’Orchestra Nazionale della Rai di Torino.

La prenotazione ai due eventi è obbligatoria ( € 60, comprensivo di concerto, ricco buffet ,vini e bevande). Prenotazioni per la serata del 9, entro il 4 agosto 2014

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI: tel 0122.850273; 

www.chaletilcapricorno.it; www.accademiahacm.it)

Anche in Piemonte finalmente tra i monti viene fatto qualcosa di speciale, posso riposare e non partire sempre per il Trentino allora.

Annunci