BontàViva in soli 2’50”

Finalmente dopo lungo peregrinare riesco a tornare al mio blog, è come tornare a casa, sedermi sul divano e far ordine nella mia vita e raccontarvi con calma ciò che ho visto. Dare contenuto alle migliaia di foto che vedete su instagram, spesso solo visionate con un veloce scorrere di pollice.

Partiamo da un mese fa dopo la Svizzera sono successe un bel po’ di cose e tante ne stanno per succedere. Ho bisogno di emozioni per poter raccontare e la mia vita è sempre in continuo movimento. Il 16 maggio sono stata invitata con altri tantissimi blogger, una ventina tra la regione della Lombardia e il Piemonte nell’azienda Bontà Viva di Rivoli.

IMG_9261

Avete presente le zuppe pronte che nei momenti di pausa pranzo in ufficio correte a comprare al supermercato? Quei comfort food di cui avete bisogno, quando non siete riusciti a preparare il vostro baracchino, ma sentite il bisogno di qualcosa di sano e veloce? Io ogni tanto confesso di prenderle, una zuppa di verdure miste da scaldare in microonde in pochi minuti o una bella insalata di farro. Bontà Viva produce proprio i nostri comfort food e si trova a Rivoli, non in Lombardia. Lo dico con fierezza perchè in un momento di crisi economica come oggi, dar voce a delle realtà imprenditoriali produttive ed efficaci mi riempie di orgoglio. E in Piemonte ce ne sono ancora e di importanti (e ve le racconterò). Una realtà veramente sorprendente che produce zuppe fresche pronte e da qualche tempo le insalate con orzo, riso, e cus cus di riso spezzato, prodotti senza conservanti e di altà qualità con poco condimento e senza glutammato.

Un’azienda in crescita, con un reparto glutenfree per celiaci all’avanguardia. Una vera e propria azienda parallela quella Bio, con colori caratterizzanti la linea di produzione. Persino la pavimentazione è diversa, il controllo di qualità è meticoloso e va dalla pastorizzazione, alla conservazione a temperature che non stimolino cariche batteriche. Gli ingredienti sono selezionati e studiati. Persino il taglio della patata e la forma ha un’importanza a sè. Le verdure arrivano tagliate e lavorate già da aziende predisposte e controllate. Un vero mondo rassicurante per pulizia ed efficenza.IMG_1471

C’erano sicuramente due schieramenti, i milanesi entusiasti e partecipi e noi torinesi scettici e scrupolosi. (Rifletto). Ma sicuramente al di là delle proprie abitudini alimentari viene da pensare  alla piemontese: “bravi sono bravi nè, aspol propri dì niente”. Ma questo lo capiscono i miei compaesani. Un’azienda giovane moderna e piena di iniziative, lo dimostra lo showcooking con il bello e biondo chef Diego che con la sua fantasia ci ha insegnato come utilizzare le zuppe pronte anche per delle cene curiose e sofisticate. Ad esempio? Cucinando a vapore aromatizzato, il pesce spada con il ferro da stiro, o utilizzando lo stesso ferro come piastra per cuocere il pesce,  o ancora per chi è patito di piastra per lisciare l’acconciatura l’alternativa e cuocere gli spiedini. Come fare una salsa di liquirizia con le caramelle Saila, o le palline di parmigiano e albume con ripieno di prugne secche, fritte da adagiare su qualche zuppa di verdure pronte.IMG_1481 Una giornata nuova, strana e curiosa. L’azienda sta crescendo e per chi non ha tempo nè voglia di cucinare è sicuramente un’alternativa salutare a cui attingere.

IMG_9256

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: