Dietro alle vette del Pordoi e il TopWine c’è una donna.

L’evento del Pordoi è unico al mondo. Perchè? Perchè è la degustazione più alta al mondo dove i vini o sono di alta qualità o in alta quota tutti i difetti saltano fuori. Ci racconta il sommellier ed esperto nonchè promotore dell’evento.  P1050208Il top wine nasce nel 1999 tra una chiacchierata e l’altra intorno a delle bollicine probabilmente un Trento Doc. Il luogo è incantevole magico, talmente alto che nemmeno sciare è concesso. Si va su con una funivia con un dislivello da far venire le vertigini, non so, se per quello che si vede da lassù, o per la storia della montagna. La storia di una donna. Maria “Madre del Pordoi” a 2950 mt, imprenditrice all’avanguardia , pioniera del turismo in Trentino e ancora punto di riferimento ed esempio per le donne di queste valli. IMG_4912Mi ha colpito la storia di una donna, alla fine dell’800, che scappa per ben sette volte dalle malghe in cui era usanza far passare i giovani per l’estate. Mi colpisce la sua tenacia nell’aprire un rifugio ad alta quota con i suoi sette figli. Il misto di ribellione e cura della famiglia e dei propri genitori, quasi come se la sua voglia di emergere non andasse in contrasto con i valori della tradizione.IMG_4958 La sua scelta di separarsi da un marito imposto e la perseveranza di realizzare i suoi obbiettivi da sola e con l’aiuto dei figli sino al desiderio nel 1963 di costruire una funivia estrema e coraggiosa all’età di 80 anni. Dietro agli eventi importanti a cui partecipo c’è sempre la storia di una persona, di una famiglia, di un intero paese. Quello che noi vediamo e godiamo non è che la punta dell’iceberg spesso di ciò che un territorio ha da raccontare.P1050209 Il TopWine è un evento di degustazione di vini associato a salumi e formaggi e alla buona cucina di uno chef. Vini importanti del Trentino e dell’AltoAdige. IMG_4983Nomi come la riserva di Haderburg; il Pinot nero di Castelfeder e la storia della ferrovia in cui è ubicato e da cui nel punto più alto si vedono tutti i vigneti dell’alto Adige a 360 gradi; George Ramoser e la sua Schiava, vino dei contadini dell’Alto Adige; Francesco Moser e il suo moscato secco abbinabile ad un perfetto baccalà mantecato. Un’esperienza che riempie gli occhi e il palato. Mi sembrava plausibile che dietro  tutto ciò ci fosse una donna e la sua professionalità, il paesaggio e il calore delle tradizioni e dei canti trentini di montagna.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nei miei numerosi viaggi in questa Regione che amo sempre di più sto avendo la fortuna weekend dopo weekend di conoscere ristoranti all’altezza della sua bellezza. In questa occasione ho conosciuto uno chef che mi ha colpito particolarmente. Il suo nome è Stefano Ghetta del ristorante L Chimpl da Tamion, ad una ventina di km da Canazei e non distante da Moena. Il locale è tipico di queste parti, ma la sua cucina è limpida chiara e pulita come il suo viso e come ti parlano i suoi occhi. Un animo gentile, delicato che riscontri nei piatti. La ricercatezza anche dei piatti di legno in cui mangiare costruiti ad hoc dalla famiglia. Piatti che ricordano la tradizione ma con un estro particolare senza rinunciare alla semplicità del sapori.

IMG_4887

Il secondo luogo invece è un agriturismo a tutti gli effetti a Moena: El Mas dove si è separati dalla stalla e le sue mucche, solo da un vetro. La cantina dei formaggi e dei salumi fa parte dell’arredo e le pietanze arrivano preannunciate da un campanaccio su una tavola di legno lunga due, tre metri. l’allegria e la convivialità e il fuoco del camino centrale della stanza regala tutti gli ingredienti per una sera calda e perfetta tra colleghi e amici.

La notte regala sogni importanti in Trentino e questa volta la nostra culla è stato il Garnì Val de Costa.  Grazie all’organizzazione allegra della SIT (Società Incremento Turistico Canazei), ad Oriana e Christian, agli occhi e alle risate di Marco detto Schulz e Jack. E le spiegazioni pazienti di Angelo. E naturalmente a presto mio amato Trentino.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: