Meranowinefestival2

Secondo giorno a Merano. Dopo una golosissima colazione a Villa Tivoli fatta di pani preziosi di segale, integrali alle uvette e semi vari; marmellate e frutta di ogni genere e colore, zuccherata e spolverata di cannella; un caffè bollente e una cornice bianca da sogno con orchidee sui tavoli, ho fatto rifornimento calorico per far fronte all’esperienza alcolica della giornata.

tivoliIMG_8274IMG_8275IMG_8277

Pronta per andare a conoscere al Merano Wine festival i vini alto atesini con scarpe comode si è partiti per l’avventura e per apprendere nuove etichette e diciamola tutta un’iniziazione per me al mondo del vino. Emozione ed imbarazzo mi accompagnano sempre quando inizio qualcosa.

I primi vini che assaggiamo sono dei Pinot grigi. Il Pinot Grigio è un bianco dal gusto pieno, ricco di estratti, dal profumo floreale e caldo e a seconda della zona di produzione esprime caratteristiche diverse: si va dalle versioni più raffinate e fresche della Val Venosta, ai vini dal gusto più minerale della Valle dell’Adige, fino a quelli più intensi e strutturati della conca di Bolzano e dell’Oltradige. Perlopiù di produttori di vino biodinamico. La linea Cru dell’azienda è composta da vini provenienti da vigneti selezionati. L’accento è posto su vini di corpo pieno e ben strutturato, fermentazione in botte grande,invecchiamento in botte grande o in barrique. Ecco un pinot grigio detto Prunar 2011 da bere con gli asparagi. Passando poi al Porer, pinot grigio, da agricoltura biodinamica associato alle carni bianche e ottimo da aperitivo. Ritterhof Weingut – Tenuta, cantine sociali a Caldaro Sulla Strada Del Vino. Poi passiamo al Tecum (con te) vino da bere in coppia idea di due giovani agli antipodi dell’Italia e dal nome non è difficile capire che un dei due arriva da Roma. L’idea interessante dell’esposizione dei vini sono i barattoli di terreno abbinati ai vini per far comprendere meglio le caratteristiche del vino, Terreno sabbioso, roccioso, misto. Strasserhof appena sopra a Bressanone dell’azienda agricola Weingut. Nella Valle Isarco troviamo il Kerner Sabiona dove il clima è più rigido e il vino assume un gusto più speziato. A questo vino associamo risotti funghi, pesce e carni bianche. Approdiamo finalmente alle donne del vino che con Elena Walch vede la sua massima espressione, e conduce due tenute di famiglia, poste al confine dei due villaggi consacrati al vino più noti della nostra regione, Castel Ringberg, che domina il Lago di Caldaro e Kastelaz, una collina ripida, perfettamente esposta a sud, posta nel cuore di Tramin, punto di riferimento di un’area ricca di vigneti ad alta densità per ettaro. Assaggio il Gewürztraminer Kastelaz 2011 che ha ricevuto i tre bicchieri del Gambero Rosso. Da architetto a produttrice di vino e poi all’apertura di un ristorante e di una locanda. E’ il percorso obbligato per i produttori del Vino in AltoAdige. Non so sarà questo vento di cui parlano tutti qui. Il vento in questa regione fa la differenza, secca l’aria e aiuta i vitigni. Forse questo vento aiuta anche le idee e i sogni che poi sistematicamente si realizzano. Mi viene da dire che qui il vento gira nel verso giusto. Il pomeriggio continua con altre sorprese dopo aver fatto una pausa pranzo al ristorante Sissi di Merano, recensione che qui potrete leggere. Ci avventuriamo tra passiti e vini provenienti da altre Regioni d’Italia. Sino alla presentazione della Birra Forst di Obama, nell’edificio antecedente, Dove la degustazione della nuova birra e altre prelibatezze fanno terminare la giornata con un tasso alcolico decisamente importante. La ricetta di Obama l’ho trovata interessante, anche se dovrebbe continuare a fare il presidente invece di inventarsi mastro birraio, perchè poi alla degustazione della Sixti le mie sensazioni si sono registrate sulle giuste lunghezze d’onda. For me is the best Mr Obama. Quindi anche la ditta Forst una delle poche che non si è ancora venduta alle grandi multinazionali ha qui vicino a Merano il suo castello delle fiabe totalmente inserito nel contesto architettonico e fa delle birre di qualità., In questo pezza di terra fanno del cose per bene. La qualità di ogni aspetto a cui sono affacciata ha trovato da parte mia una sorpresa nell’alta qualità dei prodotti. I primi della classe non c’è che dire. Alla sera finiamo mangiando al Romantik Hotel cercando di far abbassare il tasso alcolico mangiando prelibatezze caratteristiche del luogo. Il mio sonno è stato profondo ancora una volta nel mio lettone regale di Villa Tivoli.

prunarvinodegporerelena walch 2

Ritterhofmagdalenerpfarhofftecumstrasserhofkurhausforstricetta obamabirra

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: