#Iolamafiamelamangio- fino al 27 luglio!

Quando il cibo sceglie da che parte stare. Ho passato una settimana per lavoro in Calabria, e ho riscoperto una terra bellissima. Ma il tour è stato prima di tutto tra le cooperative sociali di Libera e sui terreni confiscati alla mafia e tra diverse associazioni che si occupano di disagio giovanile. So che i contenuti sono un po’ al di là di ciò di cui parla il mio blog. Ma l’amore per questo stivale italiano, per le persone che lo abitano il cibo che ho assaggiato , i prodotti di primissima qualità, mi spinge a scrivere questo post.

Ma torniamo alle cooperative, molti di voi credo quasi tutti avranno sentito parlare di Libera e la sua attività promossa e voluta da Don Ciotti. La lotta alla mafia, le grandi manifestazioni, la campagna prodotti: nasce a Torino, per cui tra i mie concittadini è difficile trovare qualcuno che non sappia cosa sia. Ma vedere di persona una cooperativa, camminare sulle terre che sono appartenute all’ndrangheta, sentire parlare un giovane che ne è presidente, e sentire cosa ogni giorno deve affrontare, ha fatto per me la differenza. Intanto sono giovani che decidono di rimanere al sud per provare ad investire sul lavoro. Creano delle opportunità per altri giovani, e danno delle alternative al ‘sistema mafioso’ che gioca proprio su fattori come la disoccupazione, la cattiva amministrazione, il mal governo.. Invece attraverso Libera e la diverse campagne di recupero di palazzi e terre, qui si creano posti di lavoro, se ne parla e si esce dal tabù. Altre associazioni visitate sono la Don Milani e l’associazione di Padre Puglisi che si occupano di disagio giovanile e recupero. Realtà preziose in quei contesti un po’ abbandonati a se stessi, in cui non ci sono molte opportunitàdi svago di attività ricreative se non quella di giocare in mezzo alla strada e prendere forse destini non voluti. Frasi toccanti di Suor Carolina che ha affiancato Don Pino Puglisi, ucciso a Palermo:’bisogna scegliere da che parte stare, il 95% non sceglie ed è il male peggiore”. Oppure “la mafia non ha paura delle manifestazioni ma di chi crea delle alternative reali”, o ancora “se fossimo in tanti a combatterla, la mafia non potrebbe ucciderci tutti, ma Falcone Borsellino erano soli, Padre Puglisi era solo, e su questo che loro costruiscono la loro forza” hanno segnato la mia esperienza.

Tornata a casa ho lanciato la campagna dal mio piccolo blog #iolamafiamelamangio e visto che parlo di cucina, ho fatto la scorta dei prodotti di Libera e ho cucinato una ricetta al giorno. Piatti coraggiosi che dicono e affermano da che parte stanno:

1 Crema di Ceci di Corleone al cumino con gamberi fiori di zucchina.

2 Cus Cus di Corleone con crema di ceci, salmone in padella e zucchine.

3 Tartine con peperoncini calabresi della Valle del Marro e

4 Tartine con crema di carciofi di Puglia.

5 Taccole con Pomodorini sott’olio pugliesi.

6 Sedanini di Sicilia e sugo di pomodoro e basilico Pugliesi.

7 Hummus di Lenticchie

E ora lancio un appello a tutte le foodblogger:“perché non mi mandate una vostra ricetta con un prodotto di Libera al mio indirizzo mail , creiamo un post e lo pubblichiamo con il titolo #Iolamafia melamangio! Invadiamo poi twitter con questo hastag. Direi che la data di scadenza di invio e della pubblicazione del post della ricetta potrebbe essere il giorno 7 , no ma il 27 luglio!! Invierò poi tutti i vostri link all’ufficio stampa di Libera.”

I prodotti li potete trovare alla Coop o direttamente sul loro sito http://www.bottegaliberaterra.it/it/home/, o ancora nelle diverse cooperative , alle varie sedi dislocate in Italia.

Ed ecco a voi il logo (Libera mi ha gentilemente supportato, perchè li tedio con le mie mail) che potrete prendere e postare sui vostri blog o siti o  cruscotti della macchina!!!

Vi aspetto foodblogger coraggiose!

Ed ecco a voi i partecipanti del contest:

1_ le bravissime Cecilia e Micol :  dalla liguria alla sicilia del Blog Muffinedintorni

2_ Ale Giovanile:  linfigghiulata di Ricette di cultura

3_ da Roma Laura Zanelli: 1 cous cous alla trapanese del bog: chinonlafalaspetti     2. pesto alla siciliana    3. non ghiochiamo a nascondino-libera tutti!

4_e Anna da Alba!! 1-Pane e pannelle di cucina precaria;

2-paccheri con pomodorini gallinella e bagnetto verde;

5_ Patrizia! crostata arance amare e goce di cioccolato!

6_ Valentina e Giovanni : crespelle con farina di ceci e verdure!

7_ Ratatouille : 1-pasta con fiori di zucca Bottarga e nocciola da Vicenza!

2-pasta estiva con basilico tonno e limone

8_ MammaOca, Cristina da Pavia Timballo di anelletti siculo!

9_ Teresa da Milano del blog Peperoni e patate, un dolce: torta soffice al limone

Annunci

35 pensieri su “#Iolamafiamelamangio- fino al 27 luglio!

  1. food4thought ha detto:

    Un’idea che mi piace e per la quale ti mandero’ volentieri al piu’ presto il mio contributo. Nel frattempo inizio con mettere banner e link. Ciao e brava.

  2. Marcello Mazzù ha detto:

    Valeria, complimenti e grazie per aver”organizzato” ció che molti di noi fanno individualmente acquistando i prodotti di Libera Terra.

  3. Claudia Boetto ha detto:

    Complimenti ! E’ importantissimo far conoscere i prodotti di Libera e soprattutto il fatto che grandi catene come Coop ( qualche prodotto l’ho trovato anche a Carrefour!) li vendono e sono davvero più buoni di altri. Ritengo però che Coop ,potrebbe fare molto di più…aumentando gli articoli e facendo anche un po’di pubblicità in più : i soci Coop capirebbero meglio l’eroismo che c’è dietro quei prodotti ! Claudia

  4. Robyzante ha detto:

    è un piacere, vorrei bissare (visto che ho ancora 250gr di pasta) ma temo che la scadenza del contest sia per me troppo vicina… ci provo 🙂
    ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...