Ricette immorali

“Non si sa di nessuno che sia riuscito a sedurre con ciò che aveva offerto da mangiare, ma esiste un lungo elenco di coloro che hanno sedotto spiegando quella che si stava per mangiare.” Manuel Vasquez Montalban.
Potrei iniziare dandovi la ricetta dei Cardi economici alla borghese di questo libro:

“Piatto per sociologi, antropologi ed economisti socialdemocratici promotori dell’austerità per superare la crisi economica, ciclica oppure no. Eccita molto ispettori del fisco, di qualsiasi sesso, per l’oscenità sonora e visiva del cardo e per la lussuria risparmiatrice che suscita il mangiare una fibra vegetale stufata con ingredienti economicissimi, due tuorli d’uovo e un paio di filetti d’acciuga. ….Se si fa l’amore, è indispensabile patire un po’ di freddo, e sarebbe sconveniente tenere i termosifoni al massimo. E’ un piatto ideale per borghesi adulterie colti che abbiano preso in affittoun appartamentodi mezza tacca nella periferia proletaria di una città industriale. Ma, attenzione, questo piatto esige la presenza ineluttabile di un Roederer Cristal e un antipasto di caviale , pressè se si vuole, in quanto è più economico e sa di caviale dei poveri o di schiavo nero emanciapto dalla proprietaria di un ristorante di New Orleans.”

Le “Ricette Immorali” oltre ad essere un titolo di un libro è anche uno spettacolo reading di tre attrici molto brave che ha allietato una delle mie serate natalizie. La cena più spettacolo teatrale è un connubio che preferisco: soddisfa i palati e le menti e il risultato è molto gratificante.
Tutti i mercoledì sera allo Chez Gaby, o per i più vetusti frequentatori di locali, detto anche il Gatto Nero di piazza Carlina, ci sono spettacoli teatrali, concerti, reading di poesie. Mi rendo conto di non essere molto obbiettiva, perché si tratta per la maggior parte di amici, ma vale sempre la pena interrompere la routine della settimana cambiando atmosfera e immergendosi in una taverna dai colori soffusi e farsi trascinare via dalle note di una fisarmonica o dalle parole di qualche poesia improbabile e divertente. Io ieri ho anche cenato e devo dire che, con un menù di tutto rispetto sono riuscita a trovare dei piatti veramente sfiziosi che desideravo da tempo: il purè di fave con la cicoria, piatto caldo serale completo, un po’ dolce e un po’ amaro (come a volte lo sono le storie d’amore). Poi ho anche assaggiato dei tagliolini alla carbonara di carciofi che è una ricetta che cercherò di riprodurre al più presto.
Poi scendiamo e lo spettacolo ha inizio. Tre tavolini, musica di altri tempi, porta frutta e tre leggii, tre donne in abito nero sensuali e ondulate scendono dalle scale e con fare accattivante e ironico cominciano a darci ricette immorali. Suggeriscono situazioni e alludono a scenari con una buona dose di comicità intelligente. Trascorro una serata veramente deliziosa catturata dai loro personaggi, canterini come le muse di Ulisse che in maniera saffica rapiscono anche me!

Chez Gaby
via Santa Croce 2
10123 Torino
tel: 011-8172207

Annunci

2 Comments

Add yours →

  1. Ottima segnalazione, sia per un mercoledì sera diverso dove introdurre anche un pó di cultura oltre a dei buoni piatti.. Tradizionali, semplici ma gustosi come piacciono a me.
    Grazie!

  2. Ecco, ci passerei volentieri un mercoledi’ sera proprio con la Gonzi;)))))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: